Il mio impegno per San Sperate

Sono cittadino di San Sperate da 15 anni, siamo andati via dalla città per trovare un contesto, sociale e urbano, ideale per mettere su famiglia, per far crescere i nostri figli.
San Sperate rappresenta un unicum nell’hinterland cagliaritano, per la sua atmosfera intrisa di cultura, di arte e di profumo di pesco e arancio in fiore.
Chi è nato e cresciuto in paese te lo dice con orgoglio, ti racconta della trasformazione culturale avvenuta nei decenni del secolo scorso, guidata da insostituibili personalità che hanno accompagnato i compaesani nell’educazione all’arte e alla bellezza; l’arte come potente strumento di aggregazione sociale.
Chi viene a vivere a San Sperate si innamora dei vicoli di San Giovanni, dei cestini di pesche fuori dai portoni, delle installazioni artistiche che qualche volta non capisci, che ti insinuano il dubbio di non essere pronto a capirle.
Chi viene a San Sperate si emoziona quando le persone si salutano per nome, quando i vicini di casa sono pronti a darti una mano, quando le signore curano il fronte casa come fosse casa loro, quando le porte e i portoni sono sempre aperti.
Passata la fase di innamoramento, abbiamo iniziato a vedere che c’erano cose da migliorare. La mia esperienza professionale mi ha insegnato che la lamentela non funziona, per cambiare le cose devi chiederle, fare richieste, portare avanti proposte e aiutare a trovare soluzioni.
In questi anni ho bussato più volte le porte della Giunta comunale, ho trovato persone disposte ad ascoltare, a spiegare tempi e modi per risolvere situazioni: gli spazi scuola, la mensa, la piazza di santa Suja, il marciapiede di via Pixinortu, la velocità delle strade etc.
Potevano fare di più? Certamente, solo chi non fa non sbaglia. Ma hanno dimostrato capacità realizzative in tempi difficili, hanno continuato a mantenere un contatto diretto con i cittadini in ogni situazione, anche la più imprevedibile.
Ora mi hanno chiesto di impegnarmi in prima persona, perciò metto a disposizione le mie competenze sviluppate in contesti aziendali strutturati, nella scuola come insegnante e rappresentante dei genitori, come educatore e promotore di socialità.
Mi impegno con un unico obiettivo: continuare a sentirci orgogliosi di vivere in un meraviglioso Paese Museo.
Scarica il programma della Lista Civica San Sperate qui